La Francia minaccia il Brasile: "Pronti a far saltare l'accordo Ue-Mercosur"

Parigi attacca la politica ambientale di Bolsonaro, in particolare sul caso Amazzonia. E potrebbe non ratificare l'intesa commerciale tra Europa e Sud America. Sullo sfondo, le preoccupazioni dei produttori di carne francesi

Il presidente francese Emmanuel Macron

No alla ratifica dell'accordo commerciale tra l'Unione europea e i Paesi del Mercosur finché il Brasile non cambierà rotta alle sue politiche ambientali e allo sfruttamento dell'Amazzonia. E' questa la minaccia lanciata dal governo francese in merito all'intesa tra Bruxelles e il blocco sudamericano costituito, oltre che dal Brasile, anche da Argentina, Paraguay e Uruguay.

"Non possiamo firmare un accordo commerciale con un Paese che non rispetta la foresta amazzonica, che non rispetta l'Accordo di Parigi, la Francia non firmerà l'intesa con il Mercosur a queste condizioni", ha dichiarato il ministro dell'Ambiente francese, Elisabeth Borne. Le dichiarazioni rese al canale televisivo Bfm sono un nuovo segnale mandato al Brasile dall'esecutivo di Emmanuel Macron, che mantiene un'aspra polemica sull'Amazzonia con il suo omologo, Jair Bolsonaro.

Il presidente brasiliano ha criticato la Francia in modo esplicito durante il suo discorso del 24 settembre alle Nazioni Unite e un paio di giorni dopo ha ripreso l'argomento dicendo che gli europei cercano di "cooptare" gli indios della foresta. Nel frattempo, la scorsa settimana Bolsonaro ha inviato in Europa i suoi ministri, Tereza Cristina (Agricoltura) e Ricardo Salles (Ambiente), per "chiarire" a governi e imprenditori locali in cosa consiste la sua politica ambientale. "Il problema dell'Amazzonia è la disinformazione, la peggiore piaga è la disinformazione", ha dichiarato la titolare dell'Agricoltura a Ginevra, dove ha incontrato i funzionari dell'Organizzazione mondiale del commercio.

Dietro lo scontro tra Macron e Bolsonaro, ci sono anche le proteste degli allevatori francesi, che temono con l'accordo un'invasione di carne sudamericana sul mercato Ue. Senza l'ok di Parigi, l'intesa commerciale non potrà entrare in vigore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Sono vettori di Coronavirus”, la Cina mette al bando il consumo di animali selvatici

  • I trattori assediano Bruxelles contro i tagli alla Politica agricola comune

  • La dieta mediterranea? Ormai piace più all'estero che in Italia

  • Coronavirus, lo stop ai voli con Taiwan colpisce gli allevatori italiani

  • Con la Brexit il Regno Unito pronto ad aprire al pollo Usa lavato con gli acidi

  • Una "superfrutta" più sana e sostenibile grazie alle radiazioni: la scoperta made in Italy

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento